sabato 15 luglio 2017

ANTEPRIMA: Una Vacanza Spettrale by E.LONGOBARDI

Ladies and Gentlemen,


Un'altra mini recensione, che rinfresca un po' questo clima torrido, ma che sono certa apprezzerete!

Però con una differenza nel mio solito schema, lo so che mi adorate quando lo stravolgo così di punto in bianco 

Dunque, ho il piacere, e l'onore, di leggere in anteprima e recensire per voi un romanzo che sono certa ben presto sentirete parlare, tanto e a lungo. Edito da Triskell Romance, in uscita il 18 luglio (segnatevi questa data!) Una vacanza Spettrale  di Emanuele Longobardi.

Inizio con una citazione modello, dovrei postare gran parte del libro, ma ahimè questo non mi è concesso, pertanto mi permetto di riportarvi una delle mie preferite in assoluto:
"Tu? Ma come hai potuto toccarmi?"  
"Non l’ho fatto, ho solo sognato di farlo.”
In pieno stile sentimentale. OMG! Quello che ci vuole per un animo romantico. "Una Vacanza Spettrale" è una lettura fresca, dolce, sognante, ma non è solo questo. Per i più esigenti c'è anche un lato misterioso che vi solleticherà e vi spingerà a rimettere tutto in discussione.
Tra misteri, colpi di scena, personaggi inquietanti e atmosfere a dir poco spettrali , questo romanzo vi terrà compagnia per tutto il tempo in un'avventura avvincente.



Una Vacanza Spettrale b EMANUELE LONGOBARDI
Giada è una ragazza davvero fortunata: trascorrerà l’estate in un meraviglioso resort su Lirian, un’incantevole isola a largo del Golfo di Napoli. I genitori, preoccupati per la sua salute mentale, non hanno badato a spese. Ma Giada non ha nessuna voglia di partire, complice la sua instabile situazione sentimentale. Trascinata dalla sua stramba amica Morgana, la ragazza raggiunge l’isola dopo una burrascosa traversata in mare. Lirian però è molto diversa da come se l’aspettava: è cupa, antiquata e popolata da personaggi bizzarri. Come Sara, una maliziosa ragazza che non sembra avere altro scopo che far innervosire Giada. L’atmosfera diventa ancora più surreale quando delle presenze spettrali iniziano a manifestarsi nell’hotel e nel bosco che lo circonda. Una di queste è Daniel, un pacato ragazzo evanescente che pian piano fa breccia nel cuore di Giada. Il tempo passa e le stranezze aumentano, al punto che Giada inizia a credere che Lirian non sia proprio come il posto che i suoi genitori le hanno descritto. Tra fughe disperate, fantasmi famelici e l’inquietante signora Miller, l’onnipresente direttrice dell’hotel, Giada sente di essere entrata in una pericolosa spirale di follia da cui è sempre più difficile uscire. Di chi deve fidarsi realmente? Deve credere alle goffe rassicurazioni dei vivi o alle suadenti promesse dei morti? E soprattutto, la sua vacanza spettrale avrà un lieto fine?

PRO:
- Vi ho già descritto cosa dovete aspettarvi da questo libro. Vi sono tutti gli ingredienti per una storia indimenticabile: tra spiriti, alleati inaspettati, persone scomparse misteriosamente, streghe, una bestia feroce ed esseri umani abbiamo davvero un bel mix. Avete presente il film "The Others"? Quello con Nicole Kidman? Bellissimo film, memorabile, uno tra l'altro dei miei preferiti in assoluto? Ecco questo romanzo si avvicina molto a quel genere, almeno per buona parte di elementi in comune.
- I miei passaggi preferiti sono sicuramente:
1. Gli incontri con Daniel;
2. La trama letteraria densa di misteri;
3. Le atmosfere delineate con maestria;
4. I sogni;
5. E sì, le lettere ;
- Come sempre la Triskell si è superata ancora una volta con questa copertina a dir poco superlativa.
- Il libro è un Made in Italy, una giusta scelta che ci dimostra come anche i nostri autori siano in grado spesso di eguagliare, e in questo caso, di superare autori stranieri.

CONTRO:
- Purtroppo avendo già visto un film simile mi sono resa conto quale fosse l'evoluzione della storia quasi dall'inizio, già dall'incontro con Anabel. Cosa poi confermata in un secondo momento, che non svelo altrimenti incorro in spoiler. Anzi, lo metto proprio in spoiler [a vostro rischio e pericolo!] * le lettere. 
- Mi desta qualche perplessità solo il rapporto finale con Morgana e Giada, cosa di poco conto davvero. Sono ipercritica, vogliate scusarmi.

PROTAGONISTI MASCHILI:
- Daniel, oh Daniel, occhietti a cuoricino. Così dolce, così premuroso. Un vero amore. Quindi sì, ribadisco la storia ha anche un risvolto romantico in piena regola.
- Marco. Ehm, stendiamo un velo pietoso. Decisamente non uno dei miei preferiti. Su questo personaggio che sebbene si rivela essere molto sensuale (inizialmente almeno), scopriamo poi rivelarsi un individuo della peggior specie. Non può nemmeno paragonarsi a Daniel.

PROTAGONISTE FEMMINILI:
- Anche se la protagonista è Giada, ragazza universitaria, altri sono i personaggi sullo sfondo che intrecciano relazioni e rapporti tra loro aiutandoci a capire meglio cosa succede e ad inquadrare meglio la situazione. Una di queste è sicuramente Morgana, la compagna di corso un po' stramba di Giada in vacanza con lei per un mese in questo resort tutt'altro che normale. E Sara, sicuramente da collocarsi in una posizione centrale.

CITAZIONE:
"Resta con me, Giada, sarai la mia regina. Balliamo questa antica danza per l'eternità."

RESPONSO: Luna Piena

AVVERTENZE:
[è la prima volta che inserisco questa parte in una mini recensione!]
Da gustarselo durante un temporale, tanto per provare a creare la giusta atmosfera. Anche se il mio consiglio è sicuramente quello di leggerlo a priori.

Per Ulteriori Informazioni vi rimando al link diretto TRISKELL ROMANCE - Una Vacanza Spettrale